Ti ricordi quando abbiamo provato lo sci di fondo?

Novembre 2015, il Consorzio di Cervinia ci invita di nuovo per un weekend sulla neve.
I protagonisti cambiano: questa volta siamo io, Sofia Marchesini (action blogger, free skier, redattrice di 4Skiers.it e un sacco di altre cose), Lelio Morra (cantautore napoletano da poco impiantato a Milano che, sì, sa sciare. io non ci credevo e l’ho invitato apposta, per vederlo con i miei occhi) e il grande e unico Gros Grossetti (snowboarder, skater, speaker, fondatore della Bastard e un sacco di altre cose fighissime). Doveva esserci anche Alessio Bertallot ma purtroppo un mal di schiena fortissimo che gli impedisce di camminare – figuriamoci di sciare – lo tiene a casa proprio in quei tre giorni.

Venerdì 27 Novembre 2015.
io, Lelio e Sofia ci troviamo davanti alla Stazione Centrale di Milano e partiamo. In un paio d’ore siamo a Cervinia. Neanche il tempo di lasciare i bagagli in hotel e subito ci ritroviamo sulle piste da sci.

IMG_5657

Fa un freddo porco, ci sono -10°, ma si sta da Dio, sembra di essere su un altro pianeta: Continua a leggere

#LovingCervino, con tutta l’aria

Sono passati mesi ormai, ma il ricordo di quel weekend non se ne va mica.
Ho appena riletto il primo giorno di blogtour, che meraviglia, mi sembra di essere ancora lì.
Peccato sia passato un sacco di tempo: quando siamo andati a Cervinia era novembre e c’erano ancora i colori dell’autunno.
L’inverno ormai è andato, quest’anno è passato più in fretta del solito, quindi ormai aspetto con ansia di vederla in primavera.

Bene, faccio questo piccolo sforzo di memoria e torno indietro nel tempo. Partiamo.

Sabato 8 novembre 2014
Ore 8: Sveglia.
È il grande giorno, quello del parapendio.
Sono mesi che ci penso – da quando ho letto per la prima volta quella parola nell’elenco delle proposte del blogtour – e adesso è arrivato il momento.
Ero tranquilla fino a ieri, ora inizia a venirmi l’ansia. L’idea di volare non mi fa sentire del tutto a mio agio. Continua a leggere

No Facebook, non eliminare le richieste di amicizia

Ieri sera ho ricevuto questa notifica da Facebook:

Facebook richieste di amicizia

A breve saranno eliminate le richieste di amicizia che risalgono a più di un anno fa.

Questa cosa mi rattrista parecchio.

io per principio non aggiungo persone che non conosco personalmente o con cui non ho mai parlato, lo trovo stupido. (Ci sono delle eccezioni, sicuramente, ma sono proprio poche). Quindi gli sconosciuti che mi chiedono l’amicizia li lascio lì, in quell’elenco di persone con cui non parlo, ma che magari un giorno conoscerò.
Non rifiuto le richieste, perché io non butto via niente; non butto via le cose, figuriamoci le persone.
Mi dà sicurezza averle lì.

Ora però è arrivato il momento di prendere in mano la situazione e di fare qualcosa.
Perché se rimango ferma, Facebook me le fa sparire.
E il fatto di rimanere impassibile e vedere scomparire delle persone che un giorno avrei potuto incontrare non mi fa mica stare bene.
Non è da me lasciare scappar via le persone dalla mia vita, persino gli sconosciuti.

Ecco perché ho deciso di fare una cosa. Che forse è un po’ da matti, ma io ci tengo molto.

525 richieste di amicizia

No, Signor Facebook, non ci sperare, non è quello che pensi.
E non è così semplice come credi.
Mi ci vorrà qualche giorno, spero solo di fare in tempo.